your heart is pure,
and your mind is dear.



31.12.11

*




ex voto

Accade
che le affinità d'anima non giungano
ai gesti e alle parole ma rimangano
effuse come un magnetismo. É raro
ma accade.
Puó darsi

che sia vera soltanto la lontananza,
vero l'oblio, vera la foglia secca
piú del fresco germoglio. Tanto e altro
puó darsi o dirsi.
Comprendo

la tua caparbia volontà di essere sempre assente
perchè solo così si manifesta
la tua magia. Innumeri le astuzie
che intendo.
Insisto

nel ricercarti nel fuscello e mai
nell'albero spiegato, mai nel pieno, sempre
nel vuoto: in quello che anche al trapano
resiste.
Era o non era

la volontà dei numi che presidiano
il tuo lontano focolare, strani
multiformi multanimi animali domestici;
fors'era così come mi pareva
o non era.
Ignoro

se la mia inesistenza appaga il tuo destino,
se la tua colma il mio che ne trabocca,
se l'innocenza é una colpa oppure
si coglie sulla soglia dei tuoi lari. Di me,
di te tutto conosco, tutto
ignoro.

 
(Eugenio Montale, Satura)




-

Helen Frankenthaler

























-

30.12.11

*







video

riviera t.

(un'ora)

-

FRONT




-

29.12.11

*


Durante il letargo, il riccio dimentica le eventuali esperienze fatte con l'uomo,
 rendendo così più facile il suo reinserimento in natura all'arrivo della primavera.

-

*



-

28.12.11

potipoti




-

gruppo T



Il Gruppo T fu tra i più importanti gruppi di Arte cinetica e programmata in Italia, introdusse una forma di arte innovativa, attraverso la realizzazione di esperimenti percettivi e di ambienti interattivi finalizzati a sollecitare e ricreare reazioni diverse e inaspettate nello spettatore.
Il gruppo, si definì come Gruppo T, riferendosi al concetto di tempo, come nuova variabile del divenire in una dimensione spazio temporale, che coinvolge completamente il fruitore.


" Non ero il solo a muovermi in quella direzione. Nel 1959 nasce a Milano Il Gruppo T, composto da cinque studenti dell'Accademia di Brera (Giovanni Anceschi, Davide Boriani, Gabriele De Vecchi, Gianni Colombo, Grazia Varisco), di una decina d'anni più giovane di me, che affrontano le tematiche dell'Arte Programmata."

(Enzo Mari, 25 modi per piantare un chiodo, Mondadori, pag. 43)

-

27.12.11

25 modi per piantare un chiodo



riviera t.

un regalo dato

-

26.12.11

mano


la foto l'ha fatta Andrea
(alla mia mano)

ieri

-

25.12.11

*



-

24.12.11

*


ecco.

la luce chiara dell'inverno

Buon Natale!

(riviera t.)


 dentro e fuori

-

sognare i funghi

I funghi nei sogni come altri vegetali che nascono e prosperano sulla terra, fanno riferimento ai moti interiori (sentimenti inespressi, qualità nascoste, bisogni riconosciuti) che emergono e possono essere finalmente "visti" dal sognatore portando novità e crescita.

I funghi nei sogni sono legati all’archetipo di morte-rinascita. Nascono e crescono su substrati di sostanze macerate, fra muffe e foglie morte, e sono il simbolo di ciò che si nutre e cresce sfruttando la decomposizione e la fermentazione di materiale organico. Sfruttando la morte presente in natura.
Nelle culture orientali, sopratutto in Cina, i funghi rappresentano la longevità, forse per la possibilità di esser seccati e conservati, oppure per la tendenza a ripresentarsi e rinascere nei medesimi luoghi. I funghi nei sogni ricordano al sognatore che ciò che scompare e muore riappare sotto altra forma e con una nuova forza. Sognare funghi ha quindi una funzione legata all’energia vitale ed al perpetuarsi di questa, alla crescita di pensieri ed idee, a vere e proprie eruzioni di creatività, ai contenuti che risalgono dal profondo dell’inconscio e che il sognatore può finalmente “cogliere”.
I funghi sono un regalo del bosco, una deliziosa scoperta, una sorpresa inaspettata, per chi ama cercarli (e trovarli) e per chi ama cucinarli e mangiarli. Se riportiamo tutto ciò sul piano onirico trovare funghi nei sogni sarà come trovarsi faccia faccia con qualcosa di inaspettato e di positivo che, nel percorso a volte faticoso e sofferto della vita, segnerà una piccola pausa, un momento di illuminazione e di consapevolezza.
I funghi nei sogni possono esser collegati a ciò che si può incontrare sul proprio cammino e che può esser fonte di gioia, di sorpresa oppure di inganno. Non va dimenticato, infatti, che esistono funghi tossici la cui ingestione può portare anche alla morte. Così il sognatore dovrà riflettere sulle sensazioni e le impressioni che i suoi funghi nei sogni gli lasciano: la consapevolezza di trovarsi di fronte a funghi velenosi può essere interpretata come un messaggio importante dell’inconscio, un segnale di attenzione e di prudenza di fronte alle sollecitazioni esterne ed alle varie sorprese che il mondo reale può riservare.

(sogno :  trovare funghi bianchi nella terra nera)
-

Christmas gifts






-

archivio riviera